Plasma iperimmune: Reclutamento donatori

Dal plasma dei guariti, una possibile cura per il COVID-19

CHI PUO’ DONARE :

 

 

 

 E' stato autorizzato dalla Regione Calabria il protocollo di studio dal titolo:  “Studio interventistico per valutare l’efficacia e la sicurezza del trattamento con plasma iperimmune in pazienti con infezione Covid-19 in forma severa “.

Indispensabile per tale studio sarà raccogliere il plasma, proveniente da pazienti guariti da Covid-19, per sperimentarne e validarne il  trattamento in pazienti con infezione Covid-19 in atto.

A tale studio regionale parteciperà anche il Servizio Trasfusionale del P.O. di Crotone.

CHI PUO' DONARE:

Per lo studio è previsto il reclutamento di pazienti/donatori, su base volontaria, che presentino le condizioni di eleggibilità come donatori di plasma, secondo quanto previsto dalla normativa vigente, fatta salva la anamnesi positiva per infezione da SARS-CoV-2.

Infatti dovranno essere reclutati i pazienti/donatori, precedentemente affetti da infezione da SARS-CoV-2, guariti da almeno 14 giorni e che abbiano eliminato il virus, secondo la definizione contenuta nel documento del Consiglio Superiore di Sanità del 28.02.2020
“Il paziente guarito è colui il quale risolve i sintomi dell’infezione da Covid-19 e che risulta negativo in due test consecutivi, effettuati a distanza di 24 ore uno dall’altro, per la ricerca di SARS-CoV-2".

I pazienti/donatori verranno reclutati secondo una lista di chiamata fornita dalle Direzioni Mediche di Presidio e dagli specialisti dei reparti ospedalieri, nonchè dai Dipartimenti di Prevenzione.

Il Servizio di Immunoematologia e Medicina Trasfusionale provvederà quindi a concordare con il donatore l’appuntamento per la valutazione della idoneità alla donazione.


I pazienti/donatori devono soddisfare le seguenti caratteristiche:

 

  • soggetti di ambo i sessi (le donne solo se nulligravide), di età compresa tra 18 e 60 anni (estremi inclusi), o di età superiore in base al giudizio clinico del medico (art. 7, comma 2 DM 2 novembre 2015)
  • capacità di fornire un valido consenso informato
  • disponibilità di accessi vascolari idonei al prelievo con procedura di aferesi
  • anamnesi negativa per cardiopatia
  • anamnesi negativa per allergia a farmaci/altro
  • anamnesi negativa per gravi patologie in atto
  • anamnesi negativa per gravidanza e allattamento in atto
  • anamnesi negativa per trasfusione di emocomponenti.

Tutti i soggetti volontari aderenti allo studio saranno sottoposti a visita di idoneità pre-donazione secondo quanto previsto dal DM 2 novembre 2015, e saranno sottoposti al prelievo venoso per l'esecuzione di esami ematochimici.

 

Se sei un potenziale donatore o sei a conoscenza di persone guarite da Covid-19 che vogliono contribuire alla cura dei pazienti affetti da infezione a rischio di complicanze gravi, contatta il Servizio Immuno-Trasfusionale dell'Ospedale di Crotone (tel 0962.924474) o mettiti in contatto con noi.